Skip to content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Build the Future. Ecco come realizzare i sogni dei giovani

Due progetti concreti per dare ai giovani gli strumenti migliori per creare il loro futuro, sulla base di scelte consapevoli.

Di questo e altro si è parlato a “Build the Future”, l’evento tenuto il 17 maggio scorso presso i locali di Prisma, organizzato dal Movimento Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese Prato.

Un evento importante che ci ha dato l’opportunità di presentare progetti concreti rivolti ai giovani imprenditori e al mondo della scuola – spiega la presidente Maria Lucarini – Questa iniziativa nasce da un lavoro di squadra a livello regionale che ha prodotto il Manifesto dei Giovani Imprenditori, presentato a Firenze lo scorso ottobre e declinato poi da ogni gruppo territoriale con eventi di vario tipo”.

Dopo i saluti dell’assessore Benedetta Squittieri, della consigliera regionale Ilaria Bugetti e del presidente di Confartigianato Imprese Prato, Luca Giusti, Maria Lucarini ha presentato i progetti. Il primo è rivolto a chi, già uscito dal mondo della scuola, ha il desiderio di fare impresa o a chi è già imprenditore under 40. Si tratta della costituzione, all’interno di Confartigianato, di uno sportello di orientamento e formazione/informazione dove il giovane imprenditore può trovare una consulenza completa per la gestione della propria azienda e renderla sempre più forte e competitiva, e dove il giovane orientato a crearne una, trova tutti gli strumenti necessari per avviarla, dagli adempimenti burocratici a eventuali finanziamenti e quant’altro necessario.
“Si tratta – sottolinea Lucarini – di attività che in realtà svolgiamo da sempre ma che adesso vogliamo strutturare maggiormente offrendo un punto di riferimento importante per i giovani”.

L’altro progetto, che vede la collaborazione di Anap (Associazione Nazionale Artigiani Pensionati) di Confartigianato Prato, è strettamente rivolto al mondo della scuola e della formazione, in particolare scuole superiori e Università. “L’idea – spiega Lucarini – è quella di utilizzare i progetti scuola-lavoro in una chiave nuova. In quest’ottica proponiamo ai ragazzi di fare delle esperienze di job shadowing, affiancando un imprenditore nel corso della sua attività quotidiana in tutti gli aspetto di una gestione aziendale: dal rapporto con il personale, con le banche e più in generale alla gestione di un’impresa. Si tratta del modo più efficace per far capire ai giovani cosa significa avere un’attività propria. Ci rivolgiamo quindi al mondo della scuola sperando voglia sfruttare al meglio questa opportunità”.

Testimonial dell’iniziativa è stato Lorenzo Baglioni, noto cantautore che ha particolarmente a cuore il mondo dei giovani che hanno il desiderio di creare una propria attività. Durante la serata ha raccontato la sua storia personale inseguendo il suo sogno professionale, quindi è stato proiettato il video della sua canzone Supereroi, nel quale i protagonisti sono gli artigiani.

Presente anche il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confartigianato, Davide Peli, e quello regionale, Giancarlo Mannini, che ha presentato il Manifesto dei Giovani Imprenditori della Toscana.
“Confartigianato è il partner ideale per tutti quei giovani che hanno un sogno imprenditoriale nel cassetto per farlo diventare realtà – ha detto Peli – Queste iniziative infatti danno loro l’opportunità di capire cosa vuol dire essere imprenditori ancor prima di diventarlo”.

Presente anche Bernard Dika, portavoce del Presidente della Regione Toscana e delegato alle politiche giovani/innovazione, che ha sottolineato l’esigenza di dare spazio ai giovani. “Parlare di futuro per loro è già un errore – ha detto Dika – Loro sono il presente, e come tali devono mettersi in gioco subito”.

Nell’ambito della serata è stat presentata anche una startup, Mea Menu: cinque giovani che dopo aver realizzato una App rivolta al mondo della ristorazione che ha ottenuto un importante successo, apriranno un’azienda con l’assistenza e la consulenza di Confartigianato.

 


Condividi!

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su