Skip to content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Direttiva sulla prestazione energetica in edilizia EPBD

Comunichiamo che la Direttiva sulla prestazione energetica nell’edilizia (EPBD) è stata pubblicata in data 8 maggio nella Gazzetta Ufficiale dell’UE ed è disponibile in italiano a questo link ( https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:32024L1275 ). La nuova Direttiva entrerà in vigore il 29 maggio 2024 e prevede nuovi obblighi per gli Stati membri dell’Unione europea: ridurre il consumo energetico primario medio degli edifici residenziali del 16% entro il 2020 e del 20-22% entro il 2035, con riferimento al consumo del 2020. Almeno il 55% di questa riduzione energetica sarà ottenuto attraverso la ristrutturazione degli edifici residenziali meno efficienti. Per decarbonizzare il settore edilizio, i piani nazionali di ristrutturazione degli edifici includeranno una tabella di marcia per eliminare progressivamente le caldaie a combustibili fossili entro il 2050. Per quanto riguarda gli edifici non residenziali, vengono introdotti i nuovi standard minimi di prestazione energetica, garantendo che essi non superino una quantità massima specificata di energia primaria o finale che possono utilizzare annualmente. Tale misura, si prospetta che porterà gradualmente all’eliminazione degli edifici meno efficienti dal punto di vista energetico. Gli Stati membri avranno due anni di tempo, fino al maggio 2026, per recepirla nella legislazione nazionale, in conformità con le disposizioni degli articoli 35 e 37. Tuttavia, l’eliminazione graduale delle sovvenzioni per le caldaie a combustibili fossili dovrà essere attuata prima, entro il 1° gennaio 2025, come previsto dall’Articolo 1
EBC (European Builders Confederation), di cui ANAEPA-Confartigianato Edilizia è socio fondatore, seguirà da vicino il lavoro della Commissione UE sugli atti secondari (atti delegati, atti di esecuzione, documenti di orientamento) previsti dalla nuova direttiva EPBD, in particolare il lavoro sulla guida per le caldaie a combustibile fossile e sull’atto delegato sul potenziale di riscaldamento globale del ciclo di vita, che sono già stati avviati dalla DG Energia.
La stessa EBC ha pubblicato una guida alle principali novità introdotte dal provvedimento che è scaricabile a questo link:

https://prato.confartigianato.it/wp-content/uploads/2024/05/EBC-Relazione-sintetica-sugli-elementi-chiave-della-rifusione-della-Direttiva-EPBD.pdf

 

 


Condividi!

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su